• Jobsite

Una gru all-terrain Grove GMK7450 assembla la gru a torre Potain per la sostituzione dei tetti nello stabilimento di La Doria

  • A dimostrazione della forza e dell'ampiezza delle capacità di Manitowoc, una gru fuoristrada Grove GMK7450 ha assemblato una gru a torre Potain MDT 219 nel centro dello stabilimento La Doria di Salerno, Italia.
  • L'appaltatore Iozzino Costruzioni Generali ha acquistato l'MDT 219 dal concessionario italiano Manitowoc EDILCOM GRU per effettuare le operazioni di sollevamento necessarie alla ricostruzione del tetto della fabbrica.
  • La potente GMK7450 con MegaWingLift ha montato la gru MDT 219 con facilità da una distanza di 85 m.

A Salerno, Italia, Iozzino Costruzioni Generali è stato incaricato di eseguire le operazioni di sollevamento per la ricostruzione del tetto dello stabilimento La Doria, produttore di conserve di pomodoro e legumi. L'appaltatore/costruttore salernitano è specializzato dal 1997 nel consolidamento, nella ristrutturazione e nel restauro di opere private e civili - e ha acquistato una gru a torre Potain MDT 219 ad alta portata, appositamente per questo lavoro. L'MDT 219 si aggiunge a diverse altre gru Potain della flotta di Iozzino Costruzioni Generali, tra cui le gru automontanti Hup 40-30 e Igo 36, e due gru  MC 85.

Il tetto di 25.000 m2 dello stabilimento di La Doria è strutturalmente complesso e le operazioni continueranno per tutta la durata dei lavori di costruzione. L'MDT 219 solleverà il rinforzo per le colonne preesistenti e posizionerà coppie di archi collegati da arcarecci. Una volta completata la costruzione, le volte esistenti saranno rimosse e il nuovo tetto sarà costruito sopra.

"Il cliente aveva bisogno di un marchio affidabile per questo complesso processo di ricostruzione perché, poiché la fabbrica continua a funzionare, non è consentito nessun fermo. La Potain MDT 219 era anche la gru perfetta in termini di dimensioni e capacità", ha spiegato Luigi Russo, direttore del concessionario EDILCOM GRU srl, che ha fornito la gru.

L'MDT 219 è una gru a carico massimo di 10 t, che ha un'altezza libera massima sotto gancio di 66,8 m (C25), una lunghezza massima del braccio di 65 m ed è in grado di sollevare 1,9 t con un raggio di 65 m. Iozzino Costruzioni Generali ha scelto di  equipaggiare la gru con una cabina Ultra-View e un argano di sollevamento 50LVF25. La gru è inoltre dotata di CCS (Crane Control System), che consente un rapido allestimento e una maggiore produttività in cantiere. L'appaltatore ha anche optato per il sistema di gestione degli asset CraneSTAR Diag per effettuare la diagnostica a distanza e pianificare la manutenzione e i programmi di sollevamento e per massimizzare l'efficienza e i tempi di attività.

Il partner perfetto
Oltre a fornire l'MDT 219, EDILCOM GRU srl il concessionario Manitowoc da oltre 20 anni ha organizzato il montaggio della gru presso lo stabilimento di La Doria utilizzando una gru fuoristrada Grove GMK7450, di proprietà del Gruppo Palumbo - Piazzale Pisacane di Napoli. L’assemblaggio delle torri ed il montaggio della gru sono durati meno di tre giorni. 

"L'MDT 219 è semplice, efficiente e veloce da erigere, il che ha fatto risparmiare tempo e denaro a Iozzino Costruzioni Generali. Le sezioni della gru sono compatte e ripiegate per un facile trasporto in cantiere, mentre la facilità di assemblaggio e i punti di imbracatura multipli hanno fornito un maggiore controllo durante il montaggio e il sollevamento del controbraccio. Il braccio e il controbraccio sono stati aperti e assemblati a terra", ha detto Luigi Russo.

Tuttavia, l'MDT 219 richiede un partner affidabile e competente che esegua il montaggio. Questo è stato particolarmente importante per Iozzino Costruzioni Generali dato il posizionamento della gru a torre direttamente nel mezzo del tetto della fabbrica. La Grove GMK7450 offriva lo sbraccio e la capacità necessaria per montare l'MDT 219 da 85 m di distanza.

La GMK7450 offre un eccezionale rapporto resistenza-peso grazie all'esclusivo design del braccio MEGAFORM a sezione trasversale, mentre i grandi cuscinetti antiusura garantiscono un allineamento ottimale del braccio e un'efficace transizione del peso tra le sezioni durante il telescopio. Queste caratteristiche, assieme al sistema di bloccaggio del braccio completamente idraulico TWIN-LOCK, consentono maggiori capacità di sollevamento a qualsiasi raggio. TWIN-LOCK utilizza due perni montati orizzontalmente sul cilindro telescopico per estendere una singola sezione del braccio per volta, riducendo in questo modo il peso della gru.  
  
La capacità di sollevamento è ulteriormente migliorata dal MegaWingLift opzionale, che fornisce rigidità quando si lavora con combinazioni di braccio lungo / jib / contrappeso, aumentando il diagramma di fino al 50 % sul braccio principale e quasi al 100 % su un braccio impennato.

"Le gru hanno soddisfatto tutte le aspettative dei clienti", ha detto Russo. "La GMK7450 ha sollevato il braccio da 5,9 t, il  controbraccio, il portaralla e la cabina da 7,49 t e il braccio equipaggiato da 10,7 t, il tutto ad una distanza di 85 m dal luogo in cui era stata montata l'MDT 219 a 50 m di altezza, il che ha garantito l'efficienza in cantiere".

L'MDT 219 lavorerà in loco per tre anni prima che la GMK7450 torni  per lo smontaggio.

 

CONTATTO
Cristelle Lacourt
Responsabile comunicazione marketing | Gru a torre Europa e Africa  
Manitowoc
T +33 472 182 018
cristelle.lacourt@manitowoc.com

Insa Heim
Responsabile comunicazione marketing | Autogru Europa e Africa 
Manitowoc
T +49 4421 294 4170
insa.heim@manitowoc.com
 

Una gru all-terrain Grove GMK7450 assembla la gru a torre Potain per la sostituzione dei tetti nello stabilimento di La Doria (1)
Una gru all-terrain Grove GMK7450 assembla la gru a torre Potain per la sostituzione dei tetti nello stabilimento di La Doria (2)
Una gru all-terrain Grove GMK7450 assembla la gru a torre Potain per la sostituzione dei tetti nello stabilimento di La Doria (3)
Una gru all-terrain Grove GMK7450 assembla la gru a torre Potain per la sostituzione dei tetti nello stabilimento di La Doria (4)
Una gru all-terrain Grove GMK7450 assembla la gru a torre Potain per la sostituzione dei tetti nello stabilimento di La Doria (5)
Una gru all-terrain Grove GMK7450 assembla la gru a torre Potain per la sostituzione dei tetti nello stabilimento di La Doria (6)